Parole di vita

Posted by: l.laporta

Tagged in: Untagged 

l.laporta

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:595.3pt 841.9pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:35.4pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

La porta ( notte – 1/03/08 )

----------

 

Come si spinge

una porta

nel cuore

della notte

per non svegliare

chi dorme,

così ho imparato

ad amarti.

 

Eppure tante volte

ha fatto rumore

e mai mi ero sentito

più colpevole di oggi

quando nel silenzio

di fronte al tuo amore

avrei voluto

che qualcosa fosse urtato

dentro di me,

avesse rievocato

anche uno solo

di quei giorni

in cui gli errori

e tutta la mia inesperienza

insieme raccontavano

il mio amore

per te.

 

Ecco l’uomo

che tu volevi:

una porta

che si chiude

nel cuore

della notte

attenta a non svegliare

chi dorme

che nel silenzio

e al riparo dagli occhi

continua a custodirti

e tutte le volte

che tu la apri

di corsa ritorna

ad amarti.

 

(Lorenzo Laporta)