l'angolo di....

A short description about your blog

Ode alla Vita

Posted by: i.amati

Tagged in: Untagged 

i.amati

CHI MUORE
(Ode alla Vita)

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia
e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Lentamente muore chi fa della televisione il suo guru.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire
un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire
ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta
musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia
aiutare.

Muore lentamente chi passa i giorni a lamentarsi della propria
sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi
non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde
quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una
splendida felicità.

Clicca su: Pablo Neruda per il video.
Pablo Neruda


Pensieri di Madre Teresa di Calcutta

Posted by: i.amati

Tagged in: Untagged 

i.amati

Oggi voglio aprire la mia rubrica con le riflessioni di una grande donna: Madre Teresa di Calcutta. I suoi pensieri ed i suoi insegnamenti, pieni di semplicità e ricchi di esperienza personale, ci fanno riflettere e ci aiutano a vivere meglio. Leggili attentamente ed esprimi i tuoi commenti su quelli che preferisci e che ti hanno colpito particolarmente.

“Non importa quanto si dà ma quanto amore si mette nel dare.”

“Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. Tutti devono vedere la bontà del vostro viso, nei vostri occhi, nel vostro sorriso.

La gioia traspare dagli occhi, si manifesta quando parliamo e camminiamo.

Non può essere racchiusa dentro di noi. Trabocca.

La gioia è molto contagiosa.”

 

“L’amore non vive di parole né può essere spiegato a parole.”

 

“Non possiamo parlare finché non ascoltiamo …

Quando avremo il cuore colmo, la bocca parlerà, la mente penserà.”

 

“Il vero amore deve sempre fare male. Deve essere doloroso amare qualcuno,

doloroso lasciare qualcuno …

Solo allora si ama sinceramente”

 

“Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe, i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni... Però ciò che è importante non cambiare; la tua forza e la tua convinzione non hanno età. Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno. Dietro ogni linea d'arrivo c'è una linea di partenza. Dietro ogni successo c'è un'altra delusione. Fino a quando sei viva, sentiti viva. Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo. Non vivere di foto ingiallite... insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni. Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c'è in te. Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto. Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce. Quando non potrai camminare veloce, cammina. Quando non potrai camminare, usa il bastone. Però non trattenerti mai!”.

 

“Amiamo … non nelle grandi ma nelle piccole cose fatte con grande amore. C’è tanto amore in tutti noi. Non dobbiamo temere di manifestarlo”

 

“La gioia è amore , la conseguenza logica di un cuore ardente d’amore. La gioia è una necessità e una forza fisica. La nostra lampada arderà dei sacrifici fatti con amore se siamo pieni di gioia”.

 


Il cammino della vita

Posted by: i.amati

Tagged in: Untagged 

i.amati

Riflessioni del 13 Ottobre 2009
Nel mio studio di psicoterapia vengo spesso a contatto con il dolore e la sofferenza dei pazienti ed è soprattutto in questi casi che sento forte in me la necessità di far arrivare loro tutta la mia energia, la mia passione, la mia forza e il mio entusiasmo per la vita. Proprio la settimana scorsa, contagiata dal fervore di questa campagna di prevenzione, ho voluto confrontarmi con chi non ha avuto e non ha una vita facile. Penso che sia fondamentale sentire anche la testimonianza di coloro ai quali la vita non ha riservato momenti sereni. Oggi, infatti, sono orgogliosa di condividere con tutti voi le preziose riflessioni di una mia paziente. Grazie C.!     

 

“Mi hai chiesto di riflettere su cosa mi suscita la parola VITA e mi sono fermata un po’ a pensare … e mi sono venute in mente: AMICIZIA,  AMORE, CONDIVISIONE, GIOIA, SERENITA', FIDUCIA IN SE STESSI, SACRIFICIO, VOLONTA', ENTUSIASMO, FORZA CARATTERIALE E MENTALE e TANTO CORAGGIO...

Questa per me è la vita, ma per ottenere tutto questo, secondo me, serve avere come BASE l'intelligenza di conoscere noi stessi anche attraverso gli altri e riconoscerci e riconoscere in loro il giusto valore e poi soprattutto non fermarsi dopo ogni nostro errore, ma provare a correggersi, provare a cambiare atteggiamento e ripartire, perché altrimenti non si va avanti, si rimane impantanati e si rischia di ripetere all'infinito sempre gli stessi errori che non ci fanno proseguire nel nostro cammino della vita. Che è un po’ quello che è successo a me!

La frase sulla vita che mi è venuta in mente è questa:

<<SOLO IL CORAGGIO NON BASTA SERVE ANCHE CAPIRE LA DIREZIONE DA PRENDERE PER AFFRONTARE GLI OSTACOLI E RAGGIUNGERE I PROPRI SOGNI!>>”.



 


L'amore per la Vita

Posted by: i.amati

Tagged in: Untagged 

i.amati

L’Amore per la Vita e l’Amore per tutte le piccole cose che ci circondano ogni giorno sono e devono essere le cose davvero importanti, com’è importante anche il dolore, perché come dice Kahlil Gibran:
“La vostra gioia
è il vostro dolore senza maschera.
Tanto più in fondo vi scava il dolore
tanta più gioia voi potrete contenere.”

E allora dopo il dolore vogliate contenere in voi la gioia, sapendo che il dolore è sempre in agguato, ma che ad esso si accompagnano tanti momenti belli, importanti, dolci come questo nel quale mi trovo, qui nel pieno della mia creatività a condividere con tutti voi il miracolo della Vita e dell’Amore. Italia Amati


Il mio primo intervento

Posted by: i.amati

Tagged in: Untagged 

i.amati

Ciao a tutti gente finalmente si parte!!!! 

Riflessioni del 4 ottobre 2009

Il mio primo intervento su questa rubrica voglio cominciarlo ringraziando Mario Balzanelli per l'opportunità che mi ha concesso nel collaborare a questo importantissimo progetto di prevenzione sulle condotte infortunistiche. Ciò che mi spinge a fornire il mio contributo è la motivazione, l'energia e la passione che Mario riesce a trasmettermi. E' davvero impossibile resistere alla sua capacità di coinvolgimento e di leadership.
Vorrei riportare in questo mio blog un messaggio che scrissi per Mario nel 2007,  perchè a chiunque lo legga arrivi la mia passione ed il mio profondo rispetto per la vita.
_____________________________________________________
Fai anche tu un passo per la vita....

Questo non è l’ennesimo messaggio repressivo contro la cultura della morte. E’ stato scritto in funzione di tutte quelle sensazioni, immagini ed emozioni che la parola “Vita” può evocare, al fine di diventare consapevoli del valore che essa ha per ciascuno di noi.

Per me “Vita” è energia, passione, emozioni, libertà, forza, amore, gioco, mistero, suspense, incontri, luce, colori, un ritorno alla natura, all’acqua, alla terra, all’aria e al cielo. Un dono meraviglioso che va rigorosamente apprezzato, rispettato, goduto e preservato, per quanto ci è possibile, dalla morte.
Ora, invece, prova tu per un attimo a ripetere ad alta voce la parola “VITA”. Come risuona alle tue orecchie? Che emozioni, sensazioni ed immagini ti suscita, ti evoca?
Bene, stai per un istante con queste sensazioni, falle tue, memorizzale e, se puoi, recuperale in tutte quelle situazioni e/o circostanze nelle quali senti che stai mettendo a repentaglio la tua vita e quella degli altri.
Se vuoi condividere con tutti noi le tue sensazioni, emozioni ed immagini che la parola “Vita” ti ha evocato, lascia il tuo messaggio sul sito:
www.messaggioperlavita.it
A chiunque ami la Vita


Oggi, invece, mi sento di aggiungere:
"Goditi la vita e tutte le emozioni ad essa collegata perchè è l'unico regalo che non riceverai due volte..."
"Un'esperienza bella nella vita, un incontro magico donano un eco di gioia per sempre..."
"La mia esistenza in questo mondo è assaporare il gusto della vita, succhiarne tutto il nettare e vivere fino in fondo le mie passioni".

Cercherò con una certa continuità di condividere con tutti voi le mie riflessioni su ciò che la parola "vita" mi evoca, ma da buona esperta della comunicazione mi aspetto che i miei messaggi abbiano una circolarità. Inviatemi i vostri feedback, le vostre riflessioni, ma anche i vostri quesiti, le vostre perplessità. Vi aspetto!
Italia Amati


Riflessioni del 6 Ottobre 2009

Avevo dimenticato il piacere che può dare la parola scritta, il piacere di penetrare nei segreti dell'anima, di abbandonarsi all'immaginazione, alla bellezza e al mistero delle proprie e altrui riflessioni.


"IL SEGRETO (DELLA VITA) PER TE"

Ogni mattina mi sveglio e sono grata di essere viva
Vedo la bellezza tutta intorno a me
Vivo con passione e con obiettivi ogni giorno della mia esistenza
Prendo tempo per ridere e giocare ogni giorno
Mi concentro su tutte le cose buone della vita e rendo grazia per ognuna di loro
Sono serena e in pace con me stessa
Sento l'amore, la gioia e l'abbondanza in tutto ciò che faccio
Sono libera e orgogliosa di essere me stessa.
(Dedicato a tutte quelle persone che vivono per la gioia di vivere e che credono in se stesse).


"E' confortante sapere che la serenità fa parte della nostra natura e che possiamo attingervi nei momenti difficili. La cosa importante è rendersene conto e imparare a ritrovarla per non perderla più!"


"Sono pienamente consapevole che la vita non sempre ci regala momenti sereni ed emozioni piacevoli, ma nonostante ciò ne vale comunque la pena!"


"Vivere è anche sapersi prendere cura di sè!"

"Vivere è ...



         fluire armoniosamente nella danza della vita."


"Cogli oggi la rosa nel giardino della tua vita...
...perchè domani essa appassirà."

"Se non ci si diverte, non ci si può commuovere. Le persone del pubblico alla fine si commuovono. Non perchè sia Dante a commuovere, ma perchè si va a toccare, dentro di noi, una parte della quale nessuno si preoccupa mai, dove ogni passo rimbomba. L'anima ha bisogno di essere nutrita come il corpo. Quando mangi scegli le cose migliori, no? E invece alla nostra anima viene data tanta spazzatura, continuamente". (Roberto Benigni)

Con la speranza che questo blog possa "nutrire" le nostre anime...

Italia Amati


Riflessioni del 9 Ottobre 2009

Oggi voglio condividere con tutti voi questi aforismi e ciò che la loro attenta lettura mi ha fatto contattare. "Colui che comprende ha le ali. Cerchiamo di comprendere il senso della vita per poter volare a nostro piacere nell'immensità dell'Io." (Pancawimsa Brahmana)

Il mio senso di responsabilità, inteso non in senso morale, ma come capacità e libertà di poter scegliere; la mia capacità di esprimermi, di autoaffermarmi, il mio "IO SONO".

"Qualunque cosa tu possa fare o sognare di poter fare, incominciala. L'audacia ha in sè genio, potere e magia. Icomincia adesso." (Goethe)

La mia voglia di fare, la mia tenacia, la mia capacità di sopportare la fatica, la mia capacità di affrontare le difficoltà, la mia capacità di realizzare ciò che il mio cuore desidera, la mia capacità di sognare a 360°.

"Tutta la vita è un risolvere dei problemi." (K. Popper)
La mia ostinazione, il mio "rimboccarmi le maniche", la piacevole soddisfazione nel vedere risolto un problema,  il mio non scoraggiarmi nonostante le difficoltà, la mia forza interiore, la mia capacità creativa, la mia fede, il mio saper chiedere aiuto.
 
Adesso prova anche tu! Leggili singolarmente con attenzione. Entra in contatto con te stesso e lasciati evocare. Cosa ti fanno venire in mente? E' gradita la condivisione!

Italia Amati


Riflessioni del 10 Ottobre 2009

INNO ALLA VITA

La vita è un’opportunità, coglila.
La vita è bellezza, ammirala.
La vita è beatitudine, assaporala.
La vita è un sogno, fanne realtà.

La vita è una sfida, affrontala.
La vita è un dovere, compilo.
La vita è un gioco, giocalo.
La vita è preziosa, abbine cura.

La vita è ricchezza, valorizzala.
La vita è amore, vivilo.
La vita è un mistero, scoprilo.
La vita è promessa, adempila.

La vita è tristezza, superala.
La via è un inno, cantalo.
La vita è una lotta, accettala.
La vita è un’avventura, rischiala.
La vita è la vita, difendila.

Clicca su: Madre Teresa di Calcutta per il video.
Madre Teresa di Calcutta


<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 Succ. > Fine >>

se ti serve ....

inviaci un pensiero! lo appenderemo sulla lavagna

schede culturali

un grazie a...

 



cerca
non bere

dalla Calabria

opinion leader

<<  Agosto 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
few sentences
ultimo messaggio: 1 giorno, 7 ore fa
  • merlino : Fare squadra è intanto essere costantemente presenti.
  • merlino : Pochi movimenti, veloci, diretti, sincroni, con vettori complessivi diretti nei punti chiave.
  • merlino : Semplice non è riduttivo.
  • merlino : Tutti ossessionati dall'esigenza del cambiamento. Peccato che non considerano come, il più delle volte, il tanto sospirato cambiamento avvenga in peggio.
  • merlino : Attesa. Sfibrante. Sfilacciante. Snervante. Pure è custodia di possibilità, incubazione di possibilità creative, nucleo generativo di possibili meraviglie, nonostante limiti e negazioni. Attesa: sia il tempo fertile della tua vita.
  • merlino : Quando valuti, valuta anche il punto di vista dell'altro, per assentire, per dissentire. Ma valuta il punto di vista dell'altro.
  • merlino : Attendere è necessità che fa sviluppare la nostra potenzialità creativa, quando diventa tempo di fiducia.
  • merlino : Umiltà. A schiena dritta. Forti della consapevolezza di sé e dei propri obiettivi prioritari. Incuranti delle chiacchiere e del circo equestre delle futilità.
  • merlino : Ti calpestano come se niente fosse. Ma tu non farti condizionare. Afferma intensita', qualità, determinazione. Per te stesso. Per chi ami.
  • merlino : Concentrare l'attenzione sulle questioni essenziali. Non perdere tempo impantanandosi nelle innumerevoli questioni di secondaria importanza. Sfrondare l'agenda da rivendicazioni afferenti a questioni di poco conto. È igiene per la riuscita, è la metodologia di base per una ottimale utilizzazione del tempo.
  • merlino : Evitare il superfluo è un passo determinante per consolidare serenità e ricchezza.
  • merlino : Fa la differenza lavorare sui tuoi limiti ogni giorno, un passo alla volta, anche un piccolo passo. Ma stare lì ogni giorno, a rivedere, a sviluppare, a migliorare. Questo lavoro incessante di perfezionamento continuo su ciò che per te è determinante, fa in concreto la differenza. Nasce, quindi, uno stato vigile e operoso, da un'umile caparbia tensione continua.
  • merlino : Tornare all'essenziale, fare leva sull'irrinunciabile è sempre rafforzare la propria identità, considerato che siamo essenzialmente fatti per amare ed essere amati.
  • merlino : Nessun amore prescinde dall'aiuto concreto.
  • merlino : Il tuo amore per i tuoi figli sia il terreno su cui possano costruire la loro vita.
  • merlino : Ricominciare è sempre prendersi cura. Intanto di te stesso, di chi ami, di ognuno.
  • merlino : La tua seconda possibilità? Si chiama "domani".
  • merlino : Cio' che in noi è contorto, indiretto, contraddittorio,a volte è solo uno scudo per non soffrire. Pur tuttavia, conviene sempre scegliere le vie più dirette.
  • merlino : Il tema non è avere compassione quanto agire.
  • merlino : La qualità del tuo pensiero non sia mai condizionata da aspettative di consenso.
  • merlino : Il ricordo di un bene ricevuto nel passato rappresenta la sorgente luminosa che ci orienta nell'accidentato cammino del presente, la fiaccola che ci porta a credere e a ricercare ancora il bene nel futuro.
  • merlino : La questione più importante ed urgente non è tanto perdere la memoria, quanto perdere la memoria del cuore.
  • merlino : I desideri rivelano sempre le nostri grandi verità.
  • merlino : Non stancarti mai della respirazione più profonda, illimitata, del tempo della tua vita.
  • merlino : Adesso è necessariamente il punto di inizio, umile, volto al bene, ricco di semplicità, nuovamente appassionato dell'amore e nell'amore.
  • merlino : La migliore risposta è una azione efficace.
  • merlino : Rimaniamo troppo spesso impigliati nelle nostre parole, dette o pensate, quando invece ci è richiesto agire.
  • merlino : Prendersi cura e' sempre sostanza viva di immensità, autenticazione dell'uomo, superamento dell'uomo.
  • merlino : I nostri importanti impegni, le nostre irrinunciabili incombenze, ci privano così spesso delle vere ragioni della nostra vita, del tempo immenso da trascorrere con chi amiamo, della relazione vitale con noi stessi.
  • merlino : Incontrare l'altro è incontrarlo nelle sue difficoltà.
  • merlino : Parlare con l'altro è incontrarlo. Portare la tua vita nella vita altrui deve essere flusso di vita, espansione di vita, relazione di vita.
  • merlino : L'orrore si contrasta con l'argine della vita. La vita è l'unico fronte immenso che può contrastare ed abbattere qualunque muro di negazione di senso, ciò che vita non è.
  • merlino : Il dramma impone sempre rinunciare a sé stessi e a salvare chi si ama.
  • merlino : Il pensiero va a chi ami e alla brama di vivere nel suo abbraccio.
  • merlino : Ritornare sui passi del nostro cammino ci avvicina all'origine e non ci allontana da esso.
  • merlino : Questo tempo qui, questa frazione infinitesima di tempo qui, ci coglie recettivi se apriamo alla possibilità di riempirci di vita e, quindi, di essere diffusori, espansori immensi di vita.
  • merlino : Si tratta, quindi, di affrontare l'uragano. Farsi trovare preparati o prepararsi in fretta. Non vi sono scelte alternative.
  • merlino : Non possiamo delegare la suprema responsabilità del momento di crisi. Qui occorre essere, essere davvero, essere noi stessi.
  • merlino : Proprio nella maggiore difficoltà, nel momento più drammatico della crisi, devi poter dire: "ecco, io sono qui".
  • merlino : Il tempo veloce, il vortice incessante, l'uragano permanente non offuschino la memoria del cuore, essere pienamente nell'amore, vivere per chi si ama.
  • merlino : È nel rimanere lì, quando chiunque se ne sarebbe andato, che l'amore vince.
  • merlino : Preoccupazione vuol dire occuparsi prima. È l'atto di prendersi cura, perché tutto vada bene. Pre-occuparsi è impegnarsi a proteggere prima che il pericolo possa colpire. È un atto potente e meraviglioso di amore.
  • merlino : La rottura del limite ci fa sprofondare, solo ed esclusivamente, nell'infinito.
  • merlino : Entrare nella consapevolezza del nostro limite, presente e futuro, può solo rinforzare la nostra determinazione, la nostra scelta, la nostra passione ad amare immensamente di più.
  • merlino : Gestire la complessità è intanto partire da un atto fondamentale di fiducia verso noi stessi.
  • merlino : La vita che nasce in te diventi la priorità di vita e delle scelte di vita in te, nel tuo tempo di vita.
  • merlino : Essenziale diventa accogliere la vita in te. Come generare l'oceano. Come farsi generare dall'oceano.
  • merlino : La nascita della vita non è solo biologica, quanto un evento interiore. La nascita della vita, è intanto la nascita della vita in te.
  • merlino : Portare avanti e difendere non tanto noi stessi, quanto le nostre idee.
  • merlino : La speranza è quella ferma fiducia ad andare avanti, anche difronte all'assurda violenza dell'uragano, avendo fiducia di raggiungere il traguardo dove tutto sarà bene.
  • merlino : Si tratta, anche nell'estrema fragilità, e debolezza, di scegliere di amare. Non vi sono altre sorgenti inesauribili cui attingere.
  • merlino : Considera che la vittoria o la sconfitta derivano sovente dall'attenta analisi preliminare del contesto o dalla sua superficiale, grossolana mancanza.
  • merlino : La bellezza in sé è sempre estrema.
  • merlino : Impara a scoprire l'enorme potere che si concentra nell'intuizione.
  • merlino : La leadership deve essere di valori e di esempio coerente prima che di ruolo e comunque indipendentemente da esso.
  • merlino : Quando lo scontro è inevitabile,devi affrontarlo. In quel momento rilassa la tua mente.
  • merlino : Prendersi cura. Prendersi cura. Non è mai abbastanza.
  • merlino : Incessante esigenza nutrizionale, la nutrizione del cuore. È la ragione prima, il bisogno assoluto, il centro di ogni respiro. La nutrizione del cuore. Che poi significa accogliere il flusso generativo continuo dell'amore.
  • merlino : I dispensatori di verità ascoltano solo loro stessi. Evitali.
  • merlino : Sono tutti ossessionati dal management. Pochi sono interessati alla leadership. Quella vera. Che si sostanzia intanto con l'essere "per".
  • merlino : Come ogni istante rinnova il precedente e viene rinnovato dal successivo, cosi la tua vita è chiamata, proprio in ogni istante, a rinascere di nuovo, a rigenerarsi, a risplendere, di più e meglio.
  • merlino : Se analizzi la caduta, la tua caduta, trovi sempre una causa ben precisa. Ecco, su quella devi lavorare per evitare recidive, anche potenzialmente pericolose se non destruenti.
  • merlino : Difficile affermare la speranza camminando sulle sabbie mobili. Quindi attenzione ai movimenti. Perché comunque si impone uscirne fuori e vivi.
  • merlino : Difficile affermare la speranza camminando sulle sabbie mobili. Quindi attenzione ai movimenti. Perché comunque si impone uscirne fuori e vivi.
  • merlino : La svolta ci precipita nel disastro quando decidiamo di essere coerenti con noi stessi, ma al contempo ci salva da disastri peggiori.
  • merlino : Il nostro sorriso ci rende giustizia molto più del nostro pianto.
  • merlino : L'amore non accetta condizioni. Esige la resa.
  • merlino : Sperare è camminare in attesa di un avvenire positivo, realizzante, migliore del passato e del presente, percependo quale garante la vita, indipendentemente da qualunque evidenza di morte.
  • merlino : La speranza è la scelta consapevole di slanciarsi nell'infinito, indipendentemente da ogni limite.
  • merlino : La speranza rende elastica la nostra capacità di amare, cioè la dilata. Quanto più vi è speranza, tanto più si dilata la nostra capacità di amare.
  • merlino : Le insidie peggiori sono quelle che meglio si nascondono. Sii molto sensibile e attento nell'intercettare quanto prima i segni rivelatori.
  • merlino : Conta intanto su di te. Ti scoprirai molto più forte e potente di quel che pensi.
  • merlino : E' sconvolgente considerare che in ogni istante ci viene fatto dono della vita.
  • merlino : Metti a fuoco una questione prioritaria essenziale: il tuo cuore è in cerca di significato.
  • merlino : In sintesi, è tutto un viaggio dal cuore alla testa e ritorno.
  • merlino : Volgi il tuo cammino intanto verso il paese del tuo cuore.
  • merlino : Significa stare lì sulla trasformazione, ossia trasformare ogni percorso in percorso di vita.
  • merlino : La sfida? Diventare il significante del proprio significato.
  • [merlino] : Non banalizzare mai il senso sacro della vita.
  • merlino : Incomincia dalla "visione". Stabilisci, quindi, per prima cosa, verso quale traguardo intendi condurre la tua vita.
  • merlino : I valori sono i comportamenti essenziali che ti impediscono di precipitare nell'abisso.
  • merlino : Il cuore pulsante della tua vita è nell'abbraccio più forte a chi ami.
  • merlino : Non è solo elevandosi verso l'alto ma anche e sopratutto chinandosi verso il basso che si agisce autenticamente al servizio.
  • merlino : Eserciti di gentaglia marciano come predatori per saccheggiare in ogni modo possibile e immaginabile. Evitali. E se mai li affronti non avere mai timore di essere nel giusto.
  • merlino : La malattia ti mette davanti la tua identità, insieme fragile e grandiosa. Attraverso il dolore vedi la tua reale miseria e la tua immensa grandezza.
  • merlino : La menzogna uccide. Noi stessi, gli altri, chiunque. Durissimo subirne le conseguenze. Evita la menzogna e riparti da nuove verità se la subisci.
  • merlino : L'osservazione del dolore ti impegni a farti carico delle tue responsabilità, ad essere di supporto, scudo a chi soffre.
  • merlino : Il fallimento, anche più abissale,non ci impedisca di rilanciare tutto di noi verso la vita.
  • merlino : La grande difficolta' ed il sentimento di sfiducia verso noi stessi generi proprio in noi stessi buon senso e rinnovata fiducia, intesa quale determinazione forte a ripartire, quale affermazione più convinta della volontà e della necessità di non arrendersi.
  • merlino : La semplicità è conseguenza della scelta di dire di "si" alla vita.
  • merlino : Prima di preoccuparti di cambiare il mondo incomincia ad adoperarti per cambiare te stesso.
  • merlino : Siamo nella necessità di trovare il nostro equilibrio nell'ordinario, molto più che nello straordinario.
  • merlino : È questo l'istante in cui sei chiamato a sentirti vivo. E così in ogni istante.
  • merlino : Stare insieme a chi ami non ha prezzo. È il valore più alto incarnato. L'amore è unione con l'amato.
  • merlino : Subire all'improvviso l'annientamento di sé stessi. In un attimo non siamo e rischiamo di non essere tu. Sono le occasioni più importanti per ascoltare il silenzio, fermare il tempo, rigenerare la vita.
  • merlino : La nostra società è ampiamente in crisi perché non riusciamo a rispettare neanche noi stessi.
  • merlino : La stanchezza ti chiama a recuperare energia vitale. È il tempo prezioso della ricarica. Una opportunità straordinaria di rigenerazione. Fai buon uso della tua stanchezza.
  • merlino : Occorre trovare vive in noi la bellezza e la determinante importanza prima di perdere tutto, e non dopo. Siamo ricchi e non lo sappiamo.
  • merlino : La forza interiore deriva dal tuo amore più profondo. Obbedisci a quella infinita profondità. Tutto il resto è un accessorio passeggero.
  • merlino : È proprio l'attimo di smarrimento il pretesto per farti fuori. Sii sempre sulla riga e non deviare. Questo è un tempo in cui non sono consentiti cedimenti.

Only registered users are allowed to post

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counteroggi1097
mod_vvisit_counterquesto mese25131
mod_vvisit_countertotali2981135
 19 visitatori online