TARANTOSERA

«Meno stragi sulle strade di Taranto»

venerdì 5 settembre 2008

 

Dalla sensibilizzazione alla proposta. La campagna “Un messaggio per non morire” arriva ad un punto di svolta.

«Sì — spiega Mario Balzanelli, responsabile Set 118 e leader project dell’iniziativa — nel nostro primo anno di attività abbiamo puntato soprattutto ad evidenziare il problema delle stragi sulle strade, adesso passiamo ad una fase di approfondimento su alcuni temi specifici». Quali? «L’educazione stradale, la guida sicura, la cultura della slow life, il primo soccorso. Vorremmo che Taranto diventasse un laboratorio di pensiero rispetto a questi argomenti. Vogliamo formulare una proposta parlamentare per scrivere regole a tutela della vita. Ad ottobre porteremo in Parlamento le 93 mila firme per la proposta di legge Fiore-Balzanelli sull’istituzione del primo soccorso nelle scuole. Noi vorremmo che fosse introdotta una nuova materia di studio: protezione e tutela della persona, che comprenda educazione civica, educazione stradale, guida sicura, qualità della vita, primo soccorso, dinamiche antistress». Il bilancio dopo questo primo anno di attività? «Rispetto al 2007, nell’estate del 2008 abbiamo riscontrato dati migliori, nonostante la dimensione orrorifica del fenomeno».