DEDICATO A KIKKA

Con Amore infinito

  

 

IN COLLABORAZIONE CON :

     

 

 Cari Amici,

"Un Messaggio per Non Morire" nasce il 30 maggio 2007, a Taranto, come campagna articolata in una prima fase quinquennale di sensibilizzazione della cittadinanza in tema di prevenzione primaria delle stragi sulla strada.
Si è cercato, in questo tempo, di promuovere, quanto più possibile, un'idea centrale: questa vita merita una grande riscoperta, ed una sincera maggiore valorizzazione, da parte di ciascuno di noi.
La nostra vita è il bene più grande di cui si possa disporre, il suo valore è autenticamente assoluto, il suo fascino è davvero inesprimibile, la valenza di ogni suo istante è, senza alcuna ombra di dubbio, irripetibile.
Solo insieme, stando insieme e condividendo insieme questo anelito a voler bene, a proteggere, a promuovere la nostra ed altrui vita, potremo costruire una sostanza di civiltà meno effimera, una qualità del tempo della nostra vita più a misura delle nostre notevoli potenzialità, più fedele ai nostri sogni.
Tantissimi gli amici, gli opinion leaders, gli alleati in questa nostra bellissima esperienza.
In questa directory del sito, ancora - pur a due anni e mezzo di distanza dal suo varo sulla rete Internet - in piena fase iniziale di sviluppo, la nostra campagna svolgerà parte significativa della sua attività, presentando ed accogliendo gli innumerevoli contributi di quanti, giorno dopo giorno, la portano - non senza fatica - avanti, di quanti vi aderiscono entrando a far parte del nostro gruppo.
Questa sezione maggiore del sito, come tutte le altre, ancora sostanzialmente "embrionali", diventerà - auspichiamo in tempi ragionevolmente contenuti - sempre più ricca di contenuti ed interattiva.
In questi anni abbiamo portato avanti iniziative di assoluto rilevo culturale: eventi congressuali maggiori realizzati in ambito multiprofessionale, incontri con gli studenti delle scuole, trasmissioni radiotelevisive, tra cui anche sulla piattaforma Sky, seminari di approfondimento interattivi, messaggi ed analisi promossi sul web.
" Un Messaggio per Non Morire" è stato, in questi anni, proposto a più riprese in Calabria, grazie ad Enzo Natale, Direttore del Pronto Soccorso - Medicina di Urgenza di Vibo Valentia, con iniziative a Vibo Valentia, Palmi, Soverato, San Giovanni in Fiore, Catanzaro, in Campania, grazie ad Antonio Martino, Vice Presidente della Società Italiana di Chirurugia di Urgenza, con iniziativa a San Giorgio a Cremano, e grazie a Diego Paternosto, Direttore del Dipartimento di Emergenza di Caserta, con iniziativa a Caserta.
" Un Messaggio per Non Morire" sta per arrivare a Roma, il 26 novembre 2011, con specifico evento dedicato nel contesto di un congresso internazione di Elettrofisiologia Cardiaca organizzato da Pietro Lentini, Presidente della Associazione Italiana Cardiologi  Specialisti Ambulatoriali.
I dati statistici inerenti le valutazioni a livello preospedaliero dei principali parametri statistici di mortalità e di morbilità correlati ad incidente stradali negli ultimi 5 anni in provincia di Taranto, rappresentando, quindi, rapporto conclusivo della prima fase quinquennale della nostra campagna, saranno pubblicati nel mese di maggio 2012.
Alcuni di questi dati sono da considerarsi, perlomeno al momento, estremamente interessanti.
Aldilà dei dati, e di qualsivoglia ragionamento statistico, stiamo cercando di lavorare sul cuore e sulla mente di ciascuno di noi, oltre che sul livello di cultura e di "intelligenza collettiva" del nostro quotidiano contesto sociale, nel segno esclusivo della vita e della sua sacralità.
Dedichiamo questo sforzo, e la passione che lo nutre, a tutti gli amici che non ce l'hanno fatta, ai loro cari, al dolore immenso che, giorno dopo giorno, sconvolge innumerevoli esistenze, spezzando, a volte irreversibilmente, non pochi destini individuali.
Pure ripartiamo dalla morte, e dal suo orrore, camminando su un sentiero difficile, quello della speranza.
Lo facciamo con consapevolezza, testimoniando in prima persona, nel modo migliore possibile, appartenenza reale a ciò in cui fortemente crediamo ed irrinunciabile gratitudine per essere vivi.

                                                                          Mario Balzanelli